CONNESSIONE LENTA? UTILIZZA IL TEST NEMESYS!

In caso di connessione lenta per scoprire se la responsabilità è del proprio operatore telefonico occorre utilizzare il servizio Nemesys.

Nemesys è un’programma che misura la velocità della connessione internet ideato dall’Agcom (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni), il quale rilascia una certificazione che ha valenza legale.

Nemesys effettua 24 misurazioni nell’arco di 24-72 ore con delle modalità concordate dall’Agcom e dai gestori telefonici e pertanto un certificato dal quale dovesse emergere che la connessione internet è inferiore agli standard previsti, non potrebbe essere contestato dall’operatore telefonico.

Per utilizzare Nemesys occorre accedere al sito www.misurainternet.it, registrarsi e successivamente scaricare Nemesys. Le modalità di utilizzo del Nemesys sono spiegate dettagliatamente e quindi occorrerà semplicemente seguire le istruzioni riportate.

Questo sistema di misurazione è completamente autonomo una volta avviato occorrerà semplicemente aspettare che vengano completati le operazioni di misurazione, prima e durante il test però è necessario seguire le seguenti istruzioni:

  1. è necessario connettere il computer via cavo direttamente al proprio router e/o modem e non via wireless;
  2. nessun altro computer all’infuori di quello con il quale viene effettuato il test deve essere presente e attivo nella rete locale del modem/router;
  3. bisogna tassativamente spegnere per l’intera durata della misurazione il wi-fi/wireless nel modem/router;
  4. non si deve spegnere il PC e il modem/router ADSL che usi, fino al completamento di tutte le misurazioni;
  5. non bisogna assolutamente produrre traffico Voip durante l’esecuzione del test;
  6. occorre disconnettere tutti i dispositivi che utilizzano connessioni;
  7. tutti i programmi che si connettono automaticamente ad internet vanno disattivati così come tutti gli aggiornamenti automatici Windows;
  8. lo svolgimento del test Nemesys consente comunque di connettersi a internet, però senza esagerare, infatti se viene superato l’utilizzo della banda consentita, si apre una finestra e viene chiesto di chiudere il programma che sta usando troppa banda;
  9. occorre evitare di effettuare scansioni del disco e tutte le operazioni di ottimizzazione pesanti.

Alla fine della misurazione, viene rilasciato un certificato che permette di conoscere la qualità della propria connessione internet. A volte, il certificato, viene prodotto prima del completamento delle operazioni di misurazione nel caso venga rilevata la violazione della banda minima garantita.

Il certificato è scaricabile dalla propria area privata nel sito e contiene: i propri dati anagrafici, i dati del contratto a cui si è aderiti, i dati del proprio gestore telefonico, i dati sulle misurazioni, i dati sulla velocità reale di download, di upload, i tempi di ritardo della trasmissione dati ed il tasso di perdita dei pacchetti. Tali dati vanno poi confrontati con i valori minimi che il proprio operatore dovrebbe garantire.

Nel caso i risultati ottenuti con Nemesys fossero peggiori rispetto a quelli indicati dal proprio Operatore, occorre formulare un reclamo allegando il certificato Nemesys entro 30 giorni a partire dalla data riportata nello stesso. Nel reclamo bisogna richiedere il ripristino degli standard di qualità contrattuali.

Entro 30 giorni dal ricevimento del reclamo corredato dal certificato, l’operatore deve ripristinare i livelli di qualità del servizio. Dopo l’intervento dell’operatore ed in ogni caso non prima di 45 giorni dal rilascio del primo certificato Nemesys, occorre effettuare una seconda misurazione e nel caso i risultati riportati sul secondo certificato fossero ancora inferiori a quelli indicati dall’Operatore, si potrà recedere senza penali dal contratto sottoscritto per la sola parte relativa al servizio di accesso ad Internet.

A partire dal 7 aprile 2014 non è più necessario inviare una raccomandata o un fax al proprio operatore per formulare un reclamo. Sarà sufficiente cliccare sul pulsante “Invia reclamo all’operatore” che si trova nella propria area privata del sito misurainternet.it entro 30 giorni dall’emissione del certificato Nemesys.

Nel caso anche tu abbia avuto, o abbia tuttora problemi con la tua compagnia telefonica, non esitare a rivolgerti alla nostra associazione di consumatori, ti forniremo tutta l’assistenza necessaria. Sarai seguito da professionisti altamente qualificati che faranno valere i tuoi diritti!

In caso di connessione lenta per scoprire se la responsabilità è del proprio operatore telefonico occorre utilizzare il servizio Nemesys.

Nemesys è un’programma che misura la velocità della connessione internet ideato dall’Agcom (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni), il quale rilascia una certificazione che ha valenza legale.

Nemesys effettua 24 misurazioni nell’arco di 24-72 ore con delle modalità concordate dall’Agcom e dai gestori telefonici e pertanto un certificato dal quale dovesse emergere che la connessione internet è inferiore agli standard previsti, non potrebbe essere contestato dall’operatore telefonico.

Per utilizzare Nemesys occorre accedere al sito www.misurainternet.it, registrarsi e successivamente scaricare Nemesys. Le modalità di utilizzo del Nemesys sono spiegate dettagliatamente e quindi occorrerà semplicemente seguire le istruzioni riportate.

Questo sistema di misurazione è completamente autonomo una volta avviato occorrerà semplicemente aspettare che vengano completati le operazioni di misurazione, prima e durante il test però è necessario seguire le seguenti istruzioni:

  1. è necessario connettere il computer via cavo direttamente al proprio router e/o modem e non via wireless;
  2. nessun altro computer all’infuori di quello con il quale viene effettuato il test deve essere presente e attivo nella rete locale del modem/router;
  3. bisogna tassativamente spegnere per l’intera durata della misurazione il wi-fi/wireless nel modem/router;
  4. non si deve spegnere il PC e il modem/router ADSL che usi, fino al completamento di tutte le misurazioni;
  5. non bisogna assolutamente produrre traffico Voip durante l’esecuzione del test;
  6. occorre disconnettere tutti i dispositivi che utilizzano connessioni;
  7. tutti i programmi che si connettono automaticamente ad internet vanno disattivati così come tutti gli aggiornamenti automatici Windows;
  8. lo svolgimento del test Nemesys consente comunque di connettersi a internet, però senza esagerare, infatti se viene superato l’utilizzo della banda consentita, si apre una finestra e viene chiesto di chiudere il programma che sta usando troppa banda;
  9. occorre evitare di effettuare scansioni del disco e tutte le operazioni di ottimizzazione pesanti.

Alla fine della misurazione, viene rilasciato un certificato che permette di conoscere la qualità della propria connessione internet. A volte, il certificato, viene prodotto prima del completamento delle operazioni di misurazione nel caso venga rilevata la violazione della banda minima garantita.

Il certificato è scaricabile dalla propria area privata nel sito e contiene: i propri dati anagrafici, i dati del contratto a cui si è aderiti, i dati del proprio gestore telefonico, i dati sulle misurazioni, i dati sulla velocità reale di download, di upload, i tempi di ritardo della trasmissione dati ed il tasso di perdita dei pacchetti. Tali dati vanno poi confrontati con i valori minimi che il proprio operatore dovrebbe garantire.

Nel caso i risultati ottenuti con Nemesys fossero peggiori rispetto a quelli indicati dal proprio Operatore, occorre formulare un reclamo allegando il certificato Nemesys entro 30 giorni a partire dalla data riportata nello stesso. Nel reclamo bisogna richiedere il ripristino degli standard di qualità contrattuali.

Entro 30 giorni dal ricevimento del reclamo corredato dal certificato, l’operatore deve ripristinare i livelli di qualità del servizio. Dopo l’intervento dell’operatore ed in ogni caso non prima di 45 giorni dal rilascio del primo certificato Nemesys, occorre effettuare una seconda misurazione e nel caso i risultati riportati sul secondo certificato fossero ancora inferiori a quelli indicati dall’Operatore, si potrà recedere senza penali dal contratto sottoscritto per la sola parte relativa al servizio di accesso ad Internet.

A partire dal 7 aprile 2014 non è più necessario inviare una raccomandata o un fax al proprio operatore per formulare un reclamo. Sarà sufficiente cliccare sul pulsante “Invia reclamo all’operatore” che si trova nella propria area privata del sito misurainternet.it entro 30 giorni dall’emissione del certificato Nemesys.

Nel caso anche tu abbia avuto, o abbia tuttora problemi con la tua compagnia telefonica, non esitare a rivolgerti alla nostra associazione di consumatori, ti forniremo tutta l’assistenza necessaria. Sarai seguito da professionisti altamente qualificati che faranno valere i tuoi diritti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *